Got it! 💪🏼 

  

Annunci

What about SHAPE?

Buongiorno fanciulle!!!
Molte di voi mi chiedono spesso quali sono i PRO e i CONTRO di un’esperienza Aupair negli Stati Uniti… Ecco, senza volerlo la mia lista dei pro era così lunga che a quella dei contro non ci ero mai arrivata… In realtà riflettendoci non ci sono lati negativi, TRANNE UNO, uno GRANDE:

                                                             INGRASSARE IN AMERICA!!!

Quando ero partita a settembre 2012 pesavo circa 58kg, il mio peso medio, e tornata a casa a settembre 2013 con ben 6kg in più, ossia 64….
Non sono mai arrivata a così tanto… ma vuoi, per gola, vuoi per il poco sport, vuoi per la pigrizia questi 6 kg li ho messi su tranquillamente nell’arco di 12 mesi…
Questo è un fattore comune per tutte le Aupair, è una cosa a cui è difficile scampare…
Ciò che ha contribuito di più ad aumentare il mio peso, come quello di tutte le altre ragazze alla pari, è la curiosità di provare e godersi tutti i nuovi cibi che l’America offre: hamburgers, chicken nuggets , bacon, tacos, donuts, cookies, cheesecake ect etc….
Ma non vi spaventate! Questo fa parte dell’esperienza: godersi sapori nuovi di buonissime delizie 😉
Una volta tornata a Milano, mi sono iscritta in palestra, iniziato l’università, trovato lavoro e così ho ingranato il nuovo ritmo… E senza fare sacrifici ho riperso 7kg 😉

20140312-085635.jpg

La nuova cabina armadio :D

Questa è la cabina armadio della mia camera da letto nella nuova casa, nella quale ho vissuto da luglio alla fine del mio anno di Aupair. La cabina armadio è decisamente molto più grande e spaziosa di quella vecchia! 😀 VEDI QUI 

Prima dopo

Ancora prima di trasferirci nella casa nuova, ho girato per negozi come Target, K-mart , Walmart, Ikea ect per trovare tutti i mobiletti che mi servivano sia per la cabina armadio che per la camera da letto.  La ricerca ha dato i suoi frutti 😀  
Per magliette, pantaloncini libri e borse, ho preferito un mobiletto open, a visita ai quali ho aggiunto i tre contenitori rossi, per pigiami, costumi da bagno, intimo e trousse da trucchi.  Sopra il mobiletto ho creato un spazio per la cura del viso e corpo, e accessori vari, creme, smalti, rossetti, occhiali e braccialetti. e ho aggiunto uno specchio per potermi truccare e preparare prima di uscire.  

Access 2

Prima di arrivare a una soluzione definitiva ne ho provate molte altre fino ad essere  arrivata a quella più comoda, pratica e meglio organizzata. Il mobiletto l’ho preso da Target a 39$, e i contenitori rossi da K-mart a 5$ ciascuno 😀

Nella cabina armadio sulla destra posizionato una scarpiera comprata  da Walmart a 12$,  la quale dopo una settimana non mi bastò più, quindi decisi di comprarne un’altra e posizionarla sopra, in modo da darmi più spazio per le scarpe. Per poter mettere le scarpe con tacco o zeppe,  alla seconda scarpiera comprata, non montai sù il ripiano di mezzo.

Vesiti

Sulla sinistra invece riciclai un vecchio mobiletto che avevano in casa, e l’ho usato per le collane e orecchini, e altri accessori nel cassetto. Per il resto sugli appendiabiti ho diviso da un lato i vestiti e dall’altro le magliette e camicie. 

Mi sono divertita un sacco a sistemare la mia camera da letto ma ancora di più la cabina armadio: dalla scelta dei mobiletti, alla loro montatura, alla organizzazione dei vestiti, accessori e scarpe, e sopratutto al godermi ogni giorno la cabina armadio che non ho mai avuto 😀 

Best deals Ever!! :D

 

shopping

La settimana prima di tornare a casa ho fatto i migliori ‘DEALS’ della mia vita. Ero in giro a comprare regali per amici e parenti, ed ecco che ho trovato questi due bellissimi vestiti per me! 😀 
Bellissimo materiale, forma, modello e colori  😀 Certo che visto come ero stretta con i soldi l’ultimo periodo, post vacanze Bahamas, era impensabile per me poter comprare ancora qualcos’altro… Allora dò un ‘ultima occhiata ai vestiti e a mai più rivederci!! Ed ecco in quel momento noto il prezzo!!! 5 $ SOLO 5 $!!! Incredibile!! Per dei vestiti che sembrano tutt’altro che da 5$, tant’è che infatti i prezzi originali erano 198$ e 158$, rispettivamente 97% di SCONTOOOOO!!! DA NON CREDERCI!! Quando mai avrei riavuto un’opportunità del genere?!?!?! Presi al volo! 😀
Ed ora ho 2 bei vestiti pronti da essere indossati ai prossimi eventi  😀

Se vi Trovate nei pressi di Tampa fate un  salto da Nordstrom Rack 😉
GOD BLESS AMERICA!!!

(I’m gonna miss  so bad the shopping in the US!)

American Drive-thru

A meno che non vivi in una grande metropoli, come New York o Chicago, in America se non hai una macchina sei perso!  Avendo un territorio così esteso anche le città  tendono ad esserlo. Piatte ed estese. Guardando anche solo la Florida, a parte Miami, non ci sono altri grandi grattacieli sparsi per lo stato.  Km e km di zone residenziali  sono composte da casettine, ville e townhouses, di conseguenza per spostarsi serve la macchina, e visto che gli americani sono per la comodità, ecco che c’è il servizio che ti permette di comprare comodamente, senza lasciare la tua macchina!

Dopo il mitico Drive-in Movie Theatre della scorsa settimana,  ecco gli altri mitici American Style!

~ Banche. Perchè fare file agli sportelli  quando puoi stare comodo nella tua macchina, aria condizionata e musica usando il drive -thru ATM? 😀 
L’unica volta che ho usato uno sportello è stato quando ho aperto il conto in banca, e dopo di chè non ho mai messo piede in una banca “fisica”. 
Pare che la prima banca che offrisse il servizio drive- thru fosse in St. Louis, USA nel 1930. Noi c’è l’abbiamo in Italia?

D BANK

~ Farmacie, le quali si trovano sempre nei supermercati tipo CVS, Walgreens, Walmart, Target ect.. Continua a leggere

Il cielo di Tampa

La cosa  che mi ha colpito di più appena sono arrivata a Tampa, è stata l’immensità del cielo. La composizione della città e dei dintorni è molto sparpagliata avendo così la possibilità di godersi una bella visuale  aperta della cielo!

I tramonti invece sono una cosa spettacolare!!! Ogni sera un cielo diverso, che va dal rosa al viola intenso..  Bellissimo!!!!  😀

Cielo di Tampa

Tax Free: Back to school

20130829-135808.jpgCome molti di voi sanno, quando si fanno acquisti negli States, i cartellini indicanti il prezzo dei beni o dei servizi non includono le tasse statali.

Ogni Stato applica le proprie tasse ai beni e servizi che offrono. Ad esempio in Florida le tasse si aggirano intorno al 7% che è comunque poco rispetto alla nostra IVA di 21%.

Lo stato della Florida ha deliberato i giorni dal 2 al 4 agosto come i Tax Free Days, per agevolare lo shopping!

Come ho potuto non sfruttarlo per fare delle compere? Ogni scusa è sempre buona 😀

Se avete già una destinazione o volete curiosare QUI c’è una mappa con la percentuale di tasse per ciascun Stato americano 😉