Aupair: TOP 10 Apps! (Part 1)

Oltre alle due app più utilizzate di sempre, ossia Whatsapp e Skype, oggi vorrei segnalarvi alcune delle più utili apps (gratuite!!) che possono facilitare la vita di un’Aupair negli States 😉 Tutte queste apps sono state il mio pane quotidiano durante l’anno Aupair 😀

0124-innovation-capplife_full_600

Per scaricare le varie apps basta cliccare sui relativi nomi: 

10 ~ MAPS: potete utilizzare questa app come navigatore quando siete fuori casa, e trovare determinati indirizzi. Inoltre potete utilizzarla anche in modalità offline (nel caso in cui non abbiate il la connessione ad internet) solo caricando la mappa precedentemente con la connessione.

9GASBUDDY : una delle cose che si fanno quotidianamente negli USA è guidare, che sia per accompagnare i bambini, o per raggiungere la scuola o per uscire la sera, almeno una volta a settimana dovrete fermarvi dal benzinaio. Questa app vi permette di trovare il “gas-station” più economico vicino a voi, valido in tutto il territorio degli States e Canada.

8 ~  CURRENCY : un convertitore di moneta internazionale, con tutte le monete del mondo, in tempo reale. Inoltre è disponibile una tabella che indica la crescita o la discesa del valore di una determinata moneta. Utile sopratutto all’inizio e all fine dell’anno Aupair quando si hanno a che fare sia con $  e € o anche quando si viaggia fuori dagli States 🙂

7 ~  App della vostra banca con la quale avete aperto un conto…. ad esempio io ho Bank of America, ed in tempo reale puoi vedere la somma disponibile sul proprio conto… apps molto più funzionali e veloci rispetto a quelle delle banche italiane. Sono disponibili le app per tutte le banche americane 😉 

6 ~ TRANSLATOR: ormai l’app Store è pieno di translator app ma per me la migliore rimane Google Translator , per 3 motivi: traduce da/a tutte le lingue del mondo, traduce intere frasi, e inoltre è possibile ascoltare la pronuncia della parola o frase che state cercando 😉 utilissima tutti i giorni, specialmente quando si incontrano vocaboli e frasi nuove. Unica pecca? funziona solo con la connessione internet.  E qui vorrei consigliarvi un app funzionante in modalità offline , più semplice, di traduzione solo Ing-Ita e viceversa ma ricca di vocabolari : EN-IT Dictionary Free  (disponibile per Apple e Android). Un’altra particolarità di questa applicazione è che presenta tanti termini slang ossia modi di dire , e termini più locali….

Ditemi cosa ne pensate e quali sono le vostre preferite 😀

 

A settimana prossima per la seconda parte della classifica 😉 

Annunci

Domande & Risposte: Being Aupair

Ciao a tutti,
oggi rispondere alle domande che mi sono state fatte ultimamente inerente a questo tipo di esperienza.
Per chi e’ agli inizi, queste domande saranno molto utili.

1- Hai avuto modo di conoscere altre AuPair?
 Decisamente si! Prima di raggiungere le famiglie si fanno 4 giorni di corso a Stamford insieme ad altre Aupairs da tutto il mondo partite lo stesso giorno. Quando sono arrivata io, eravamo in 98 ragazze, con le quali ho avuto modo di legare. Tra mangiare insieme, sedersi accanto al corso, o condividere la camera d’albergo nascono nuove amicizie. Tutt’ora sono in contatto con alcune aupair conosciute appunto all’Orientation, delle quali una andro’ a trovare il prossimo mese a Washington 😀
In piu’ ogni mese si organizza un meeting con tutte le Aupair della stessa zona.

2- Anche se vivi in famiglia, puoi uscire la sera?
Si certo, normalmente le famiglie mettono a disposizione una macchina con cui potersi spostare sia per quanto riguarda il tempo libero sia per quanto riguarda la frequentazione dei corsi.
Nel mio caso la famiglia mi ha chiesto di non fare tardi la sera durante i giorni settimanali, perche’ la mia camera e’ proprio a fianco della camera delle bimbe.

3- Che tipo di corsi ci sono?
Il visto J1 prevede che si frequenti almeno Continua a leggere

Una lista in meno :P

Beh visto che sono arrivata e sono qui da piu’ di un mese direi che la lista ” Cose da fare prima di partire” non serve piu’!

Cose da fare prima di Partire:

X Ritirare la Patente (internazionale) – avendo pagato qualcosina in piu’ l’ho avuta in 3 gg lavorativi
Disattivare la Zero Limitse’ l’ultima cosa che ho fatto ma non prima di partire, ma una settimana fa.. XD e’ stato complicato
X Restituire i libri in biblioteca
X Aggiornare il telefonoavevo caricato delle nuove canzoni da ascoltare durante il volo, ma nn sono servite visto che abbiamo chiacchierato durante tutto il viaggio
X Prendere i regalini alla famigliaoltre ai prodotti alimentari tipici, una cornice, libri per le bimbe e un carrilon
X Cambiare € -> $  – cambio non tanto favorevole visto come sta andando l’Euro 😦
X Caricare batteria m. fotograficanon c’era neanche bisogno di inserirlo nella lista, ma la soddisfazione di poterla cancellare una volta fatto era maggiore 😛

-4

Mamma mia come corrono questi giorni… Il tempo libero è veramente pochissimo, andare, fare, prendere, andare a trovare parenti, e disattiva e fai e disfi….
Mancano esattamente 4 giorni alla partenza e le cose da fare sono ancora tante.. Prima di tutto la valigia…!
Cioè meglio dire: Le cose da mettere nella valigia sono pronte manca la valigia 😛 che andrò a comprare questi giorni.
Manco farlo apposta questo è il mese in cui ho più compleanni, e la ricerca dei regali non è sempre facile…
Martedì sono andata a ritirare la patente internazionale… Mamma che tristezza, un cartoncino grigiastro con 4  fogliettini dentro… Se un poliziotto mi dovesse ridere in faccia, mi unirò a lui XD

Oggi ho comprato tre libri alle mie due bimbe, 1 per la piccolina ( 7 mesi) con una breve storiella di un pulcino e tante immagini. Per la più grande, grande per modo di dire (2 anni e 7 mesi), ho preso un libro bellissimo con fiabe di principesse e le immagini in rialzo e un libro un pò più serio di racconti di vario genere. Ho optato per due libri per la più grande perchè torneranno utili anche la piccolina quando crescerà…
Ma per essere alla pari alla piccola prenderò un carillon, uno di quelli tradizionali, tutti colorati con cavallini che girano… (ormai è diventata una fissa quella del carrilon).
E per i miei host Parents prenderò una bella cornice in cui ci metteremo una nostra bella foto.
Oggi girando per milano alla ricerca dei vari regali mi ha attirato anche l’idea di prendere dei calendari da tavola con le immagini di Milano per il lavoro…
Ci penserò…
Se avete consigli son ben accettati 😉

A Prestooo 😀
P.S Grazie a tutti per le 200 visite!!!

– 7 “My Best Wishes”

My Best Wishes

Ciao a tutti… Oggi volevo parlarvi di come mi sto organizzando per la partenza e per tutto il resto…

Lists of my Best Wishes

Certo io non sono una gran organizzatrice ma su certe cose devo dire che sono impeccabile 😛
Dopo che ho trovato la famiglia, mi sono venute in mente un sacco di liste… di cose da fare, comprare, vedere, prendere, informarmi ect..E’ a quel punto che ho deciso di scrivere tutto su un quaderno (rigorosamente a quadretti, odio quelli a righe) tutto quello che mi serviva da ricordare. Se devo ricordare più di 5 cose è assicurato al 100% che me ne ricorderò 2.

Preparazione Bagagli

Devo dire che è comodissimo, tutti i giorni mi vengono in mente altre cose da fare, ricordare, prendere e che aggiungo di volta in volta.  Ad esempio le prime pagine sono inerenti alla partenza, quindi “cose da fare prima di partire“, “cose da mettere in valigia” e “cose da mettere nel bagaglio a mano”.

Progetto Blog/PostCards

Una pagina contiene tutte le idee che riguardano il blog e la pagina accanto contiene gli indirizzi degli amici per le eventuali cartoline che spedirò ( Adoro ricevere e mandare cartoline 😀 )
E poi ho fatto una bella lista di tutte le canzoni e filastrocche che vorrei insegnare alle mie due Bimbe ^-^
In questo modo riesco ad avere sotto controllo tutto senza scordami nulla.
Questo quadernino lo userò per tutta la permanenza negli States. Sono sicura che al ritorno sarà pieno di nomi di città visitate, esperienze vissute, desideri esauditi, e tante altre cose… 😀
Se avete suggerimenti, sono graditi 😀

Departure: – 8

Il giorno della partenza si avvicina sempre di più… Un mix di emozioni ti invadono ogni volta che pensi a quel aereo che ti porterà lontano, lontano dal fratellino che ti dice “che non c’è bisogno di andare così lontano per imparare l’inglese, basta impararlo da Dora”( l’esploratrice).
Lontano dal (Meraviglioso) ragazzo con cui passi ogni minuto della tua giornata e con cui ci passeresti il resto della tua vita. Lontano dalla mamma che è sempre lì pronta a sostenerti nelle piccole e grandi decisioni. Sempre pronta con i suoi consigli in qualsiasi situazione. Lontano dal papà che ogni sera invece di lasciare la macchina nel garage me la lascia fuori per poterla usare…
Lontano dalle amiche, (specialmente tu Silvia) con le quali non manca mai il gossip, le chiacchiere, le risate e i chiupitini/cocktails.
Lontano dagli affetti, lontano dall’amore….. ma la cosa che rende felici è il fatto che in fondo al tuo cuore sai che loro saranno sempre lì ad aspettare il tuo ritorno, che il bene incondizionato che ti vogliono ti daranno la forza e il coraggio di affrontare gli ostacoli che si presenteranno in questo percorso.

Baci a tutti